Paesi Abilitati

Hong Kong

Data di adesione al sistema ATA

22/11/1965

Campo di applicazione notificato

Convenzione di Istanbul e relativi allegati A, B.1 (mostre e fiere), B.2 (materiale professionale), B.6 (materiale sportivo), B.7 (materiale di propaganda turistica) e C (mezzi di trasporto)

Copertura territoriale

Territorio doganale di Hong Kong

Altre applicazioni

Operazioni di ammissione temporanea ai sensi delle leggi e dei regolamenti nazionali per le quali è accettato un Carnet ATA: ordinanza su importazione/esportazione e ordinanza sulle merci soggette a dazio

I Carnet ATA sono accettati per le operazioni di transito

I Carnet ATA non sono accettati per il traffico postale

Lingue in cui devono essere compilati i Carnet

Inglese e italiano

Carnet sostitutivo

Sì, ai sensi dell'articolo 14, allegato A della Convenzione di Istanbul

Tassa di regolarizzazione richiesta dalla dogana

No

Uffici doganali

Aeroporto di Chek Lap Kok: tutti i giorni, 24 ore su 24

Divisione terminal container: dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:00 alle ore 22:30; sabato, dalle ore 08:30 alle ore 17:00

Divisione Porto marittimo e fluviale: tutti i giorni, 24 ore su 24

Punti di ingresso al confine:

Divisione Lokmachau - tutti i giorni, 24 ore su 24

Divisione Mankamto - tutti i giorni dalle ore 07:00 alle ore 22:00

Divisione Shataukok - tutti i giorni dalle ore 07:00 alle ore 20:00

Divisione Lowu - tutti i giorni dalle ore 06:30 alle ore 24:00

Unità ferroviaria: tutti i giorni dalle ore 06:30 alle ore 23:45

China Ferry Unit: tutti i giorni dalle ore 06:00 alle ore 24:00

Divisione Hong Kong Macau Ferry: tutti i giorni, 24 ore su 24

Divisione Shenzhen Bay Cargo - tutti i giorni dalle ore 06:30 alle ore 24:00

Divisione passeggeri della baia di Shenzhen - tutti i giorni dalle ore 06:30 alle ore 24:00

Divisione Spur Line - tutti i giorni dalle ore 06:30 alle ore 22:30

Tuen Mun – Macau Ferry Unit – tutti i giorni dalle ore 07:00 alle ore 22:30

Osservazioni speciali

Una procedura particolare ai fini dello svincolo della polizza per prodotti orafi è prevista in caso di vendita, totale o parziale, della merce a Hong Kong.

Le Autorità locali non sono solite vistare la souche di riesportazione in caso di vendita. In ogni caso, trattandosi di un porto franco, non risulta ad oggi che sia richiesto il pagamento dei diritti doganali. Pertanto, ai fini dell’appuramento, è sufficiente che il titolare del Carnet ATA presenti alla Camera di commercio emittente: la fattura di vendita e la bolletta EX A emessa dalla dogana italiana o unionale e la dichiarazione d’impegno a rimborsare eventuali diritti doganali fossero richiesti ad Unioncamere dalle Autorità doganali estere.