Armenia - suddivisione amministrativa

Stampa
PDF



L'Armenia è uno Stato indipendente eurasiatico senza sbocco sul mare, situato nel Caucaso meridionale. L'Armenia si trova tra il Mar Nero e il Mar Caspio e confina con la Turchia ad ovest, la Georgia a nord, l'Azerbaijan ad est e l'Iran e l'exclave azera del Nakhchivan a sud.

Dal punto di vista ammistrativo, l'Armenia è suddivisa in 2 livelli amministrativi locali, regolati dalla legge sull’ordinamento locale dell’11 dicembre 1995: 1 livello (Province), 2 livello (comuni).

Entrambi i livelli amministrativi non godono di molta autonomia, infatti l’Armenia ha mantenuto un’impostazione di governo molto centralizzata, come al tempo dell’Unione Sovietica, lasciando quasi tutto il potere in mano al Presidente della Repubblica che nomina il governo, il quale controlla le amministrazioni locali.
Ciascuna provincia è guidata da un governatore nominato dal governo nazionale, salvo che a Erevan, dove la carica è riconosciuta al sindaco.

Le Province sono 11  una delle quali è la capitale nazionale.

  1.  Aragatsotn - capoluogo: Ashtarak 
  2.  Ararat - capoluogo: Artashat  
  3.  Armavir - capoluogo: Armavir 
  4. Geghark'unik' - capoluogo: Gavar  
  5.  Kotayk' - capoluogo: Hrazdan  
  6. Lori - capoluogo: Vanadzor
  7. Shirak - capoluogo: Gyumri
  8. Syunik' - capoluogo: Kapan
  9. Tavush - capoluogo: Ijevan
  10. Vayots' Dzor - capoluogo: Yeghegnadzor 
  11. Yerevan - capoluogo: Erevan– status amministrativo speciale