Romania - Suddivisione amministrativa

Stampa
PDF

ROMANIA



La Romania, istituita nel 1859 e riconosciuta come stato indipendente nel 1877, è un paese del sud-est Europa, nell'area balcanica. Confina a nord-est con l'Ucraina e la Repubblica di Moldavia, ad ovest con l'Ungheria e la Serbia e a sud con la Bulgaria. La Romania possiede anche 244 Km di litorale sul Mar Nero.

Il paese è entrato ufficialmente nell'Unione Europea il 1° gennaio 2007 insieme alla Bulgaria. 

Dal punto di vista amministrativo, la Romania è formata da 41 distretti, simili alle province italiane:  Bucarest (la capitale) ha una propria autonomia.                                                                    

I DISTRETTI
  • Alba
  • Arad
  • Argeş
  • Bacău
  • Bihor
  • Bistriţa-Năsăud
  • Botoşani
  • Braşov
  • Brăila
  • Buzău
  • Caraş-Severin
  • Călăraşi
  • Cluj
  • Constanţa
  • Covasna
  • Dâmboviţa
  • Dolj
  • Galaţi
  • Giurgiu
  • Gorj
  • Harghita
  • Hunedoara
  • Ialomiţa
  • Iaşi
  • Ilfov
  • Maramureş
  • Mehedinţi
  • Mureş
  • Neamţ
  • Olt
  • Prahova
  • Satu Mare
  • Sălaj
  • Sibiu
  • Suceava
  • Teleorman
  • Timiş
  • Tulcea
  • Vaslui
  • Vâlcea
  • Vrancea 
  •  
File:Romania-administrative.png

Complessivamente nei 41 distretti vi sono 2686 comuni, 265 città e municipi e 13.092 paesi. Ogni distretto è composto da:

  • Municipi
  • Città
  • Comuni

Il Municipio è un livello amministrativo che viene assegnato a città (in rumeno dette oraşe) che sono abbastanza grandi e largamente urbanizzate, solitamente con più di 15.000 abitanti ed una estesa infrastruttura urbana.

Località che non rispondono ai requisiti anzidetti sono classificate come Citta' o Comuni, che di solito si trovano in aree rurali e non dispongono di un'area urbana significativa.

Oltre queste suddivisioni amministrative, esistono i villaggi (Sate), che sono una suddivisione dei comuni, ma che non hanno valenza amministrativa.